TRAVERSATA DELLE ÖTZTALER ALPEN con salita alla PALLA BIANCA (m 3738), SAYKOGEL (m 3355), SIMILAUN (m 3597) E CIMA DI TESSA/TEXELSPITZE (m 3318)

Torna alle gite

Descrizione

 Da quando agli inizi degli anni Settanta venne realizzata la funivia che da Maso Corto sale al ghiacciaio del versante nord della Croda delle Cornacchie/Grawand, la Val Senales è stata sinonimo di sci estivo. Poi, dal 1991, divenne la valle di Ötzi, la mummia vecchia di 5000 anni rinvenuta nel ghiaccio del Giogo di Tisa (il nome viene da Ötztaler Alpen, come al di là del confine vengono chiamate quelle che nella toponomastica italiana sono le Alpi Venoste).

Ma per gli appassionati di scialpinismo la valle, circondata da splendide montagne di oltre 3000 metri, ha da sempre e prima di tutto rappresentato il terreno ideale per magnifiche escursioni primaverili. Quella che proponiamo è una spettacolare ed impegnativa traversata che, a cavallo del confine tra Italia ed Austria, porta a toccare in successione alcune delle più belle e note cime della valle e probabilmente quanto di più soddisfacente si può sperare da un punto di vista sciistico. Vette quali la Palla Bianca ed il Similaun non hanno certo bisogno di presentazioni, ma la lunghissima e meno nota discesa della sudest del Similaun, sulla Vedretta della Grava, e l’affascinante e complessa salita alla Cima Tessa, in uno degli angoli più solitari e segreti della giogaia cui dà nome, non mancheranno di sorprendere anche gli scialpinisti più esigenti.

Dettagli gita

4 giorni
11/04/2013 -> 14/04/2013
Scialpinistica
Francesco Cacace e Andrea Quaini.
BSA (BSA)