TOUR DELLO SCHOBERGRUPPE: PETZECK (m 3283), HOCH SCHOBER (m 3240) E BÖSES WEIBL (m 3121)

Torna alle gite

Descrizione

Tra i contrafforti meridionali del celebre Grossglockner e la piana di Lienz si raccoglie l’aspro e selvaggio gruppo dello Schober. Montagne scabre di scuro gneiss, le Urgersteiner, le rocce primordiali dei Tauri, creste irte di spuntoni e massi caoticamente accatastati, ricchezza d’acque, torrenti e piccoli laghi, valli profonde e alte cime. Il nome di questo gruppo montuoso proviene da quello del viaggiatore Adolf Schaubach, che nel 1845 lo descrisse per la prima volta, ma la sua notorietà in campo alpinistico è merito del celebre alpinista salisburghese Ludwig Purtscheller (primo salitore nel 1889 del Kilimanjaro) che, con una grande cavalcata solitaria dal 24 luglio al 3 agosto 1890, salì ben 35 cime e, con un’ampia monografia, lo fece conoscere ad una vasta schiera di alpinisti. Un itinerario collega in un anello ideale le valli e i principali rifugi del gruppo lungo sentieri sempre ben tracciati e segnati. L’attraversamento di tre piccoli ghiacciai (crepacciati) e la salita alle pur facili cime richiedono tuttavia attrezzatura adeguata.

Dettagli gita

5 giorni
11/08/2007 -> 15/08/2007
Canyoning
da Lesach, 30 km da Lienz
Alberto Perolo
EEA/F (EEA/F)