SULLE CRESTE DEL RUJOCH (m 2415)

Torna alle gite

Descrizione

SULLE CRESTE DEL RUJOCH (m 2415)

Un tempo chiamato in tanti modi, Pale di Spruggio o Pale di Spinèlo o ancora Pale dell’Inferno, e tornato ormai abitualmente all’antica denominazione mòchena, il Rujoch è il punto culminante della lunga dorsale che separa la Val del Fèrsina dall’Altopiano di Pinè. Per varietà dei pendii, vastità delle vedute e bellezza dei percorsi di cresta, è una delle mete invernali più note e frequentate della zona. L’escursione proposta, piuttosto lunga e impegnativa, percorre l’aereo e panoramico crestone tra la cima dello Schliwerlai Spitz e il Passo del Redebus. Generalmente sicura, può richiedere l’uso dei ramponi.                                                                                                                          

Dal Passo del Redebus (m 1455) si raggiungono, per forestale e sentieri nel bosco, la Malga Stramaiolo (m 1678) e il Rifugio Tonini (m 1902). Risalendo un ampio spallone, con qualche tratto più ripido si raggiunge la dorsale principale nei pressi dello Schliwerlai (m 2432). Bellissima discesa al Passo del Redebus passando per le cime del Rujoch, dell’Oltmon (m 2233) e del Lemperperch.

Dettagli gita

30/01/2021
Escursionistica su neve
Catena del Lagorai – Val dei Mòcheni
Roberto Guastalli
Maurizio Menozzi
1200 M
W-SW
EE (Escursionistica esperti)
Impegnativa
6,30 ore
Mezzi propri
Racchette da neve
Sonda e pala
ARTVA