SULLE COLLINE DI CUSTOZA

Torna alle gite

Descrizione

Si racconta che Francesco Giuseppe facesse trasportare fin nelle sue tenute nei dintorni di Vienna piante di vite e soprattutto carri e carri di terra delle campagne di Custoza, cercando di ottenere il profumo e la freschezza di quel vino bianco che pare tanto apprezzasse ai tempi delle sue vittoriose campagne militari. Il tentativo non deve aver dato i risultati sperati, e del resto nemmeno un imperatore avrebbe mai potuto portarsi via il calore del sole e la mitezza del clima. O forse era solo un modo, molto imperiale, per combattere la nostalgia per quell’incantevole paesaggio, quelle dolci colline che l’antico ghiacciaio del Garda aveva depositato al termine della sua corsa e che l’azione dei millenni e la paziente fatica dell’uomo avevano infine modellato.

Escursione in ambiente riposante, di prati e seminativi, macchie di bosco e frutteti, pergole di vite come tappeti punteggiati di case coloniche e contrade.

Dettagli gita

13/10/2010
Seniores
da Custoza.
Isabella Bravi, Giuseppe Golia e Armando Capuzzo
T/E (T/E)
ore 3.30; dislivelli minimi.