SULLE CIME DI COSTABELLA – Lungo il sentiero attrezzato Bepi Zac

Torna alle gite

Descrizione

Gran bella traversata di cresta sulle cime che tra il Passo Le Selle e la Forcella del Ciadin formano la catena di Costabella, limite meridionale del gruppo della Marmolada. Affascinante per i grandiosi panorami e il contrasto tra il verde dei prati della valle del San Pellegrino e il desolato ambiente d’alta montagna. Interessantissima per la quantità di strutture e fortificazioni, ancora ben conservate, degli anni della Grande Guerra. Tutta la catena è un labirinto di baracche, gallerie, caverne, ponticelli di legno e gradinate scavate nella roccia. Testimoniano l’estrema importanza per le truppe imperiali di questa linea di cresta, dalla quale potevano controllare le mosse degli alpini italiani che presidiavano il Passo di San Pellegrino e la catena di Cima Uomo. Sono strutture di cui si serve anche il nostro itinerario, realizzato nel 1981 e intitolata all’alpinista fassano Bepi Pellegrin (detto Zac). Oggetto di continue manutenzioni, data l’estrema friabilità della roccia e nei passaggi più esposti munito di corde di sicurezza, non presenta particolari difficoltà. In ogni caso è consigliato l’utilizzo di casco e imbrago, indispensabili in presenza di escursionisti meno esperti.