RESEGONE (m 1875)

Torna alle gite

Descrizione

Montagna simbolo della vicina città di Lecco, il Resegone deve molta della sua fama alla descrizione che il Manzoni ne fa ne I Promessi Sposi, dove appare quale testimone muto e severo di molte delle drammatiche vicende del romanzo. Il nome prende origine dal suo celebre profilo e dall’italianizzazione del termine lombardo resega (sega), dato che, se osservate dalla città di Lecco e dalla Brianza, le sue nove punte principali ricordano il profilo di una lama di sega. Interessante anche l’accesso dal versante nord-orientale che, nonostante il modesto dislivello, garantisce una discesa di soddisfazione e buon impegno tecnico, soprattutto lungo l’erto vallone sommitale. Punto di partenza è il piccolo abitato di Morterone, comune che ogni dieci anni, con il censimento, balza agli onori della cronaca per essere il meno popolato d’Italia (33 residenti nel 2001). Dalla vetta, vero e proprio balcone apprezzato e privilegiato, l’ampio panorama spazia dal Monte Rosa alle Alpi Orobie, dalle Grigne ai laghi della Brianza, la pianura lombarda e i lontani Appennini.

Dettagli gita

09/02/2008
Scialpinistica
da Morterone (m 1000), 23 km da Lecco
Marco Righetti (G.A.S.V.) e Corrado Anselmi
BS (BS)
ore 2,30; m 900