PIZZO TRESÉRO (m 3594) E PUNTA SAN MATTEO (m 3678)

Torna alle gite

Descrizione

SABATO 28 E DOMENICA 29 MARZO / ALPINISMO

Impegnative ascensioni a due delle cime più belle tra quelle che chiudono il bacino dei Forni, dominando dall’alto tutta la Valfurva. Vengono entrambe raggiunte per i loro versanti settentrionali, su itinerari glaciali che sono anche delle classiche e non banali salite scialpinistiche. Richiedono attrezzatura completa da alpinismo invernale, prudenza e soprattutto esperienza adeguate. Posti necessariamente limitati, priorità di iscrizione verrà data ai partecipanti alla gita del 22 febbraio al Vajo dell’Acqua.

Dall’Albergo Ghiacciaio dei Forni (m 2178, 5,5 km da Santa Caterina Valfurva) in poco più di un’ora al Rifugio Branca (m 2487). Si prosegue per il Pizzo Treséro (m 3594) e la Cima S.Giacomo (m 3281) e si ritorna al Rifugio Branca (pernottamento; difficoltà: PD+, dislivello: 300+1200 m, tempo: 1+6,30 ore. Il giorno dopo si sale alla Punta San Matteo (m 3678) e al Monte Giumella (m 3594). Si scende al Rifugio Branca e si ritorna all’Albergo Ghiacciaio dei Forni (difficoltà: PD/PD+, dislivello: 1300 m, tempo: 8,30 ore).                                            

Iscrizioni  giovedì 19 marzo

 

 

Dettagli gita

2 giorni
28/03/2020 -> 29/03/2020
Alpinistica
Gruppo Ortles-Cevedale – Ghiacciaio dei Forni
Francesco De Boni e Cristiano Farronato
Mezzi propri
Completa da alpinismo