PIZZO DI VAL UMBRINA (m 3222)

Torna alle gite

Descrizione

Dalla cima del San Matteo, probabilmente la più spiccata e la più bella delle montagne che coronano la Vedretta dei Forni, scende verso sudovest fino al Passo Dosegù un aereo crinale di rocce rotte e sfasciumi. Di questa cresta il Pizzo di Val Umbrina è l’ultima elevazione “che ancora presenti caratteri che possano farla ritenere vetta a sè”, come un po’ sbrigativamente la descrive la Guida dei Monti d’Italia. Oltre alle belle vedute che offre sulla desolata Val Umbrina (versante Pejo) e, dall’altro lato, sull’ampia Vedretta di Dosegù, l’escursione alla cima è un percorso nella memoria, tra le tracce e le testimonianze di uno degli episodi più eroici e insensati della pur insensata Guerra bianca, di poco meno di cent’anni fa: quello che con certa enfasi viene ricordato come la battaglia più alta della Grande Guerra, la battaglia di Punta San Matteo. Lungo tutta la cresta e giù fino al Passo Dosegù sono tuttora presenti resti di camminamenti, trincee, reticolati e baracche. Ricostruendo una di queste baracche, più di quarant’anni fa è stato realizzato dagli alpini di Valfurva la spartana, ma simpatica Capanna Battaglione Ortles.

Dettagli gita

05/07/2015
Escursionistica
Alberto Perolo
EE (Escursionistica esperti)
ore 5 dislivello m 800