PIZZO DI LEVICO (m 1908)

Torna alle gite

Descrizione

L’area sud orientale della provincia di Trento, a mezzogiorno della Valsugana, si caratterizza per la presenza degli altipiani di Lavarone, Folgaria, Luserna e Vezzena, dove, agli inizi del secolo scorso, furono costruiti numerosi forti costituenti la linea difensiva austroungarica. Uno di questi, alto e possente, fu edificato sulla cima del Pizzo di Levico, o Cima Vézzena, eccezionale balcone sulla Valsugana e i laghi di Levico e Caldonazzo. La salita alla cima inizia dal Passo Vezzena, disseminato di malghe dove si produce il tipico omonimo formaggio, prosegue con la visita del forte Busa di Verle e termina sulla sommità del Pizzo di Levico. Pur portando le evidenti ferite della guerra e il logorio delle stagioni, la fortezza-osservatorio, chiamata anche “l’occhio degli altipiani” per la sua posizione strategica a picco sulla roccia, continua a protendersi verso il profondo e selvaggio versante settentrionale dell’altopiano.

Dettagli gita

22/10/2008
Escursionistica
dal Passo Vézzena, 20 km da Folgaria
Ugo Longobardi e Armando Capuzzo
T/E (T/E)
ore 4; m 600