PALA DELLE BUSE (m 2410), CIMA FREGASOGA (m 2452) E CIMA BOLENGA (m 2272)

Torna alle gite

Descrizione

In tutto il gruppo montuoso del Lagorai, il più esteso del Trentino, la presenza di rifugi o di strutture turistiche in quota è estremamente limitata. Questo elemento, ormai piuttosto insolito nelle nostre Alpi, unito alla vastità dell’area e alla scarsità degli insediamenti permanenti, limitati ai lontani fondovalle, garantisce la possibilità di trovare in queste montagne spazi di autentica wilderness. Per contro, tutta la lunga catena è disseminata da una serie quasi infinita di malghe. Molte di esse sono abbandonate e cadenti, di alcune rimangono solo i ruderi, ma parecchie altre sono ancora attive e regolarmente monticate. Alcune, poche, sono state risistemate per offrire, in ogni stagione dell’anno, un semplice ricovero agli escursionisti. La Malga Fornasa Alta, proprietà del Comune di Fornace, ne può ospitare fino a venticinque. È dotata di stufe e cucina economica, ma non ha né materassi né servizi igienici, per cui ai partecipanti è richiesto, oltre al materassino (o stuoia) e a un buon sacco a pelo, anche un po’ di spirito di adattamento.

Dettagli gita

2 giorni
14/02/2015 -> 15/02/2015
Scialpinistica
Federico Marconi e Corrado Anselmi
BS (BS)