NEL LABIRINTO DEL LATEMAR

Torna alle gite

Descrizione

Nonostante le pesanti ferite inferte dalla tempesta di fine ottobre 2018, quella che si estende dalle rive del Lago di Carezza alle ghiaie che scendono dalle pareti settentrionali del Latemar, rimane una delle più belle foreste di abete rosso delle Alpi Orientali. La percorre un intreccio di sentieri evidenti e ben segnati. Ma ugualmente sarebbe facile perdersi, se tra i rami di tanto in tanto non si aprissero ad indicare la direzione da tenere, luminosi scorci sulle torri, i campanili e le crode dolomitiche. Questo forse è il vero labirinto del Latemar, verde e silenzioso. L’altro, quello segnato tra enormi massi di frana, con passaggi angusti, giri tortuosi e scenari che cambiano ad ogni svolta, è solo un suggestivo, fiabesco intrico di rocce, causato dalla gigantesca frana staccatasi alla fine del Settecento dalla sovrastante parete dello Schenon. Divertente.

 Dal Passo di Carezza, combinando tra loro tratti diversi di sentieri diversi, sceglieremo quelli meglio battuti in modo di consentire la camminata anche senza racchette da neve. Passeggiatona facile e sicura, adatta a tutti.

Dettagli gita

21/02/2021
Montagna famiglie
Gruppo del Latemar – Passo di Carezza
Marco Fraccaroli
Sabina Bicego
250/300 m
E (Escursionistica)
Poco impegnativa
3,30/4 ore
Mezzi propri