MONTE SAN MARTINO (m 1450)

Torna alle gite

Descrizione

 La traversata del Monte San Martino, dal Passo Duròn a Bivédo, è un’immersione nella storia e nel paesaggio umano della grande conca del Bleggio. Anticamente noto anche come Monte Bracco, territorio di caccia dei conti d’Arco, proprietari del piccolo Castel Restòr, tra Vergonzo e Duvredo, è il contrafforte settentrionale delle Alpi di Ledro. Sulla cima scarsi resti della chiesetta medievale di San Martino. Dal passo un interessante sentiero conduce alle Casote, ampia radura disseminata di baite con casara, usate per secoli dai bleggiani per l’alpeggio e la segagione. La Guarda è un verde pianoro sparso di massi erratici con la cappella della Santa Croce, eretta nel 1904 per accogliere la croce nelle processioni in caso di grandi calamità. Nonostante la quota modesta, la posizione isolata ne fa uno stupendo balcone sul Brenta, sull’Adamello, sulla catena del Casale, sul Misone e la cerchia di vette che chiudono la Val Marza. L’itinerario di discesa a Bivédo ricalca una vecchia via, bordata di lastre di granito.

Dettagli gita

08/05/2013
Escursionistica
dal Passo Duròn, tra il Bleggio e Tione.
Alberto Marchi e Vanio Piva.
E (Escursionistica)
ore 4; dislivello m 450