MONTE PIANA (m 2324)

Torna alle gite

Descrizione

Isolato, tozzo, nudo e celebre montagnone, legato come pochi altri alle vicende della Grande Guerra. Vastissima “cima” spianata a tavolato, con forme arrotondate e pesanti. Avrebbe forse poco per piacere il Monte Piana e invece… “…è l’epicentro. In assoluto. Del più spettacolare, grandioso, esaltante panorama dolomitico. E la sua stessa morfologia sommitale per modeste ondulazioni lo avvantaggia, ne esalta la qualità. Perché ci si cammina sopra, si guadagna una decina di metri di quota e ci si accorge che il panorama, apparentemente lo stesso, è già variato. Ci si sposta di duecento metri verso un’emergenza a lato ed altri particolari acquistano luce, uno spigolo, una forcella, un vallone. È il più bel gioco di questo mondo. Perciò sul Piana bisognerebbe andarci in tutte le stagioni…” (Armando Scandellari)

Dettagli gita

01/07/2006
Escursionistica
dal Lago di Landro, sulla Statale tra Dobbiaco e Cortina.
Wilma Nogarole e Fabio Veronese.
EE (Escursionistica esperti)
ore 6,30; m 1000.