MONTE MATTO (m 3088) E TOUR DELLA ROCCA DELLA PAUR (m 2890)

Torna alle gite

Descrizione

 Punto più alto del poderoso spartiacque tra la Valle di Gesso della Valletta e la Val della Meris, il Monte Matto è una delle montagne più note delle Alpi Marittime. Già da lontano, arrivando dalla pianura cuneese, non è difficile individuarlo. Resa inconfondibile dalla presenza di un caratteristico dente, la sua sagoma riprende in minore la piramide asimmetrica del Monviso, che ci ha accompagnato nel viaggio attraverso la Pianura Padana. La quota e la posizione isolata ne fanno un punto d’osservazione privilegiato su tutte le Marittime, dal Clapier/Maledia all’Argentera, che si presenta proprio di fronte col Canalone di Lourousa.

Elegante e slanciata al termine settentrionale della Valrossa, la Rocca della Paur s’innalza nel cuore di un paesaggio aspro e severo, ingentilito d’estate da numerosi laghetti.

Facendo base nell’accogliente Rifugio Dante Livio Bianco, dedicato alla memoria dell’alpinista comandante delle formazioni partigiane di Giustizia e Libertà, sono possibili due stupende ed impegnative escursioni scialpinistiche. La prima, la Cima est del Matto, costituisce la meta più elevata che si può raggiungere in zona con gli sci; la seconda, che termina al Colle orientale della Rocca della Paur, regala una bellissima, lunga e sostenuta discesa lungo la Valrossa.

Dettagli gita

3 giorni
22/03/2013 -> 24/03/2013
Scialpinistica
Riccardo Scalabrin e Paolo Gazzi.
BSA (BSA)