MONTE CEVEDALE (m 3769) E PUNTA DELLO SCUDO (m 3461)

Torna alle gite

Descrizione

Gli estesi ghiacciai, i nevai e gli alti valloni laterali alla testata della Val Martello si prestano ottimamente alla pratica dello scialpinismo. Al punto che parecchie cime di questa zona centrale del gruppo Ortles/Cevedale vengono salite più frequentemente a primavera con gli sci che non durante la stagione alpinistica estiva. Il fatto poi che numerosi colli siano agevolmente valicabili con gli sci permette di compiere grandi traversate da una valle all’altra. Quella proposta è una breve ma intensa escursione ad anello fra la testata della Val di Solda e l’alta Val Martello. Alla ripida salita alla Punta dello Scudo per la suggestiva Valle di Peder, segue l’entusiasmante discesa per la Valle di Rosim fino alla stazione della funivia che porta al Rifugio Città di Milano. Da qui, dopo l’immancabile salita al Cevedale, un’altra lunga discesa, tra le più lunghe e belle di tutto il gruppo, riporta alle nevi sul fondo della Val Martello

Dettagli gita

2 giorni
21/03/2009 -> 22/03/2009
Scialpinistica
dal Rif. Genziana, alla testata della Val Martello
Paolo Gazzi e Riccardo Scalabrin
BS (BS)
1° giorno: ore 4,30; m 1400. 2° giorno: ore 3,30; m 1200