MONTE CAMPELLET O NOZZOLO GRANDE (m 2029)

Torna alle gite

Descrizione

Indicata nell’Atlante tirolese di fine ‘700 col nome di M. Cròina, la bella pala erbosa del Monte Campellet o Nozzolo Grande, rigata da bianchi costoloni di rocce calcaree, chiude a mezzogiorno la conca di Cadria. Durante la grande guerra fu caposaldo strategico e munitissimo della linea di fronte austriaca. Il suo versante settentrionale è tutto forato di caverne e gallerie, in parte ancora visitabili. Nei pressi della vetta una targa ricorda il tenente austriaco Felix Hetch, caduto sul Corno di Cavento (Adamello) ma per lunghi mesi destinato alle postazioni del Nozzolo, dove scrisse “Diario di Guerra dal Cadria allo Stivo”. Per mulattiere e sentieri militari, una lunga e varia escursione a ferro di cavallo ne percorre la facile cresta, dopo aver raggiunto e seguito per buon tratto il crinale boscoso tra la Val di Ledro e le Giudicarie Inferiori. Rapidamente si cala poi a Bezzecca nel breve canyon della Val dei Molini

Dettagli gita

03/05/2009
Escursionistica
da Tiarno di Sopra, lungo la strada tra Ledro e Storo
Giancarlo Murari e Marisa Spazian
E (Escursionistica)
ore 7,30; m 1350 circa