MONT GELÉ (m 3518), BEC D’EPICOUNE (m 3531) E TSOUME DES BOUCS (m 3263)

Torna alle gite

Descrizione

MONT GELÉ (m 3518), BEC D’EPICOUNE (m 3531)  E TSOUME DES BOUCS (m 3263)

Un fine settimana lungo al Rifugio di Crête Sèche, per salire alcune delle più belle cime sulla cresta di confine tra la media Valpelline e la lunga lingua del Ghiacciaio d’Otemma. Ambiente grandioso e solitario, dominato dall’incombente versante meridionale del Grand Combin. Originali scorci panoramici e un vastissimo giro d’orizzonte su tutte le Alpi Pennine e in lontananza sul Gran Paradiso e il Monte Bianco. 

Salite non difficili (F/F+) ma piuttosto impegnative, in ambiente solitario e di alta montagna. Richiedono attrezzatura completa da alpinismo ed un minimo di esperienza. 

Venerdì: (Δ=1600 m, 7 h, 11,4 km): Fraz. Ruz (Bionnaz) – Rifugio Crête Sèche – Tsoume des Boucs (m 3263) – Rifugio Crête Sèche (pernottamento); 

Sabato: (Δ=1300 m, 7 h, 12,3 km): Becca Rayette (m 3431) – Bec d’Epicoune (m 3531) – Rifugio Crête Sèche (pernottamento);

Domenica: (Δ=1130 m, 7,30 h, 12,8 km): Mont Gelé (m 3518) – Mont de La Balme (m 3347) – Rifugio Crête Sèche e Ruz.

Iscrizioni in sede il giovedì sera con versamento di 50 Euro di caparra. Termine iscrizioni giovedì 1 agosto. Priorità viene data ai partecipanti alle alpinistiche del 25 febbraio e 16 marzo.

Dettagli gita

3 giorni
30/08/2024 -> 01/09/2024
Alpinistica
Alpi Pennine – Valpelline
Francesco De Boni e Andrea Menato
Mezzi propri