MALGHE DELLA LESSINIA

Torna alle gite

Descrizione

 Nel mondo globalizzato di oggi, che accosta in pochissimo tempo economie e popolazioni di ogni parte del mondo, l’extracomunitario, il diverso da noi per lingua, usi, costumi ed economia, è quello proveniente da paesi lontani migliaia di chilometri, da altre patrie e continenti. Ma nel Quattrocento, all’epoca in cui scriveva il poeta Francesco Corna di Soncino, l’extracomunitario di turno, quello cioè che parlava una lingua che non si capiva, che aveva usi, economia ed abitudini diverse, guardato magari con reciproco atteggiamento di prudenza e sospetto, non proveniva da lontane contrade del globo ma abitava appena alle porte della città. Viveva in Lessinia, luogo d’origine di tantissimi cittadini veronesi d’oggi (basti pensare ai cognomi), dove ora molti di noi hanno casa, amici e luoghi di svago come la breve passeggiata fra le malghe qui presentata. Chi sarà “extracomunitario” fra 500 anni? 

Dettagli gita

12/09/2012
Escursionistica
da loc. Branchetto, 5 km oltre Bosco Chiesanuova .
Giorgio Burato e Raffaello Zandonà.
T/E (T/E)
ore 3,30; m 200.