LA VAL CODÈRA E IL SUO TRACCIOLINO

Torna alle gite

Descrizione

LA VAL CODÈRA E IL SUO TRACCIOLINO

La Val Codèra è forse l’ultima valle alpina abitata tutto l’anno ma raggiungibile solo a piedi, non avendo collegamenti stradali. Regala l’esperienza unica di ritmi e stili di vita che altrove sono solo un ricordo o si leggono nei libri. Avremo anche modo di percorrere il Tracciolino, un itinerario singolare, che non ha probabilmente uguali sulle Alpi. Realizzato all’inizio degli anni Trenta come viottolo di servizio al canale di gronda scavato all’interno della montagna e di ispezione agli impianti idroelettrici di Val Codèra e Val dei Ratti. È un percorso di circa 12 chilometri, in parte in galleria e ancora percorsi dai carrelli di una minuscola ferrovia, sempre a quota costante, assecondando le pieghe del monte. Bella la vista sul lago di Novate, gli acquitrini del Pian di Spagna, il Legnone e le Prealpi Comasche. 

Da Novate Mezzola, in riva all’omonimo lago (50 km da Lecco). Secondo le disponibilità si valuterà se fermarsi al paese di Codera (m 825) o proseguire fino al Rifugio Bresciadega (m 1214). Escursione su sentieri battuti e ben segnalati, poco impegnativa e poco faticosa. 

Iscrizioni dal sito, aperte due lunedì prima dell’escursione.

Dettagli gita

2 giorni
26/09/2024 -> 27/09/2024
Escursionistica
Alpi Retiche occidentali
Bravi Isabella, Claudia Rucci e Mario Cracco
700 + 400 m
E (Escursionistica)
4,00 + 1,30 ore
Mezzi propri