IL “TRODO DEI FIORI”

Torna alle gite

Descrizione

Risalendo per prati e pascoli dal Passo del Brocòn (brocòn è il nome volgare dell’erica) al Col del Boia, tra Tesino e Vanoi, lungo vecchie mulattiere e resti di trincee della Grande Guerra, nelle poche ore di una tranquilla passeggiata estiva è possibile osservare decine e decine di specie diverse di fiori, quante non se ne vedrebbero altrove in intere giornate di ricerca. La ragione di quest’incredibile varietà è da ricercare nella natura delle rocce, in parte calcaree ed in parte costituite da graniti e scure rocce cristalline, alla contemporanea presenza cioè di terreni basici accanto a terreni acidi. È così nata l’idea di segnalare un percorso “didattico”, il “Trodo dei fiori” (trodo è termine antico, di probabile origine greca, che nella parlata locale significa sentiero), in questo sorprendente giardino botanico naturale.

Dettagli gita

21/06/2006
Escursionistica
dalla Valsugana a Castel Tesino e Passo Brocòn.
Ugo Longobardi e Renato Castelli.
E (Escursionistica)
ore 4; m 450.