DA COMO A BELLAGIO

Torna alle gite

Descrizione

L’immagine del lago rappresenta spesso, in letteratura, un "luogo" particolare, che stimola l’interesse dei poeti e ne accende l’operosità in modo talvolta miracoloso. Nella letteratura europea, a partire dal Settecento, si crea lentamente ma in modo sicuro ed irreversibile una "mitologia" del lago, mentre gli autori si lasciano sempre più affascinare dalle sue acque ora tranquille ora tempestose, dalle alternanze di luce ed ombra, dalle trasparenze irreali e dal gioco di specchi che vi si riflette.
Grazie al Manzoni e al suo celebre romanzo, conosciamo tutti "Quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti, tutto a seni e a golfi…". Ma c’è, ovviamente, anche il ramo gemello, quello che da Bellagio volge a Como, noto fra gli escursionisti per la panoramica traversata lungo la dorsale dei Monti Lariani, aperta agli ampi panorami sui paesi rivieraschi e le montagne alpine.

Dettagli gita

2 giorni
09/10/2010 -> 10/10/2010
Escursionistica
da Brunate, raggiunta in breve con la funicolare da Como.
Adriano Sinico e Alessandro Brutti.
E (Escursionistica)
1° giorno: ore 4; m 600. 2° giorno: ore 6,30; m 650 in salita e 1500 in discesa.