DA CAMPIANO AL MONTE BELLOCA

Torna alle gite

Descrizione

Campiano è la piccola e graziosa contrada adagiata su un poggio di olivi e ciliegi dominante l’intera val Tramigna, il castello di Soave e la pianura tra S. Bonifacio, Arcole e l’Adige. Il nome deriva da Campoplanum (“campo piano”) e la presenza romana è attestata dal ritrovamento, nel 1926, nella vicina località Roito, di una tomba con epigrafe, oggi conservata al Museo Archeologico di Verona. Secondo un’antica tradizione popolare la piccola contrada venne visitata da Papa Lucio III che, in viaggio per il monastero di S. Pietro in Calavena nel giugno del 1185, consacrò la chiesa di Campiano, dedicandola a San Bernardo di Chiaravalle. L’attuale chiesetta, eretta nella prima metà dell’Ottocento, ha rimpiazzato il più antico edificio, ma su un muro è dipinta in rosso una croce di consacrazione che viene indicata quale segno del passaggio del pontefice. Dal piccolo borgo, l’escursione raggiunge fra coltivi e boschi il Monte Belloca, sul crinale tra Val Tramigna e Val d’Alpone, e termina con percorso circolare nuovamente a Campiano

Dettagli gita

26/03/2008
Escursionistica
da Campiano, 6 km da Cazzano di Tramigna
Ugo Longobardi e Giuseppe Golia
T/E (T/E)
ore 4; m 500