CORNA TRENTAPASSI (m 1248)

Torna alle gite

Descrizione

Elegante ed isolata piramide rocciosa, la Corna Trentapassi staglia nitido il profilo delle sue articolate creste nel panorama dell’alto Lago d’Iseo. È il più potente affioramento lombardo di dolomia: oltre 1500 metri di spessore s’innalzano da sotto il lago, a formare un’imponente barriera rocciosa che fino alla costruzione della strada litoranea (nel 1850) chiudeva l’accesso alla Val Camonica: si doveva allora percorrere l’antica Via Valeriana a est della montagna, per il Passo Croce di Zone, come già avevano fatto le legioni di Publio Silio contro i Camuni e più tardi gli eserciti di Napoleone. Il nome viene forse da tre tapash, espressione bergamasca per “tre ceppi”, ad indicare le tre elevazioni della cima vista da nord, dalla Val Camonica. Percorso vario e divertente sulle creste della montagna. La vetta offre uno dei panorami più belli delle Prealpi bresciane. Sulla via del ritorno, dall’abitato di Cislano, merita sicuramente perdere un’ora per l’interessante passeggiata fra le sottili quinte rocciose, le slanciate colonne e i funghi delle Piramidi di terra di Zone

Dettagli gita

08/04/2009
Seniores
da Cusato (Zone), una decina di km dal Lago d'Iseo (loc. Marone)
Natalino Renso e Vanio Piva
E (Escursionistica)
ore 4; m 600 (un'ora e 100 metri in più per la visita alle Piramidi di terra)