CIMA TELEGRAFO (m 2199)

Torna alle gite

Descrizione

Il versante orientale del Monte Baldo è solcato da canali nivali che scendono ripidi direttamente dal crinale e, colmandosi di detriti, danno origine a quelle regolari venature bianche, inconfondibile caratteristica della faccia “veronese”, ben visibile dalla città. Faticosi e molto raramente percorsi in estate, offrono invece notevoli itinerari di alpinismo e scialpinismo, anche impegnativo, quando la neve ne copre le ghiaie e i massi del fondo. Di tutti il Vallone Osanna, che scende direttamente da Cima Telegrafo, caratterizzato dall’ingombrante presenza dei nuovi piloni della teleferica del rifugio, è quello più conosciuto e percorso solo con neve assolutamente sicura, cosa per altro non infrequente data l’esposizione al sole fin dal primo mattino.

Dettagli gita

25/02/2007
Escursionistica
da Novezzina (m 1232)
Alberto Perolo e Carlo Bonetti
EEA/F (EEA/F)
ore 5; m 1000