CIMA ROSSA DI MARTELLO/VORDERE ROTHSPITZE (m 3033)

Torna alle gite

Descrizione

La lunga catena che dal Cevedale al Gioveretto chiude a mezzogiorno la testata della Val Martello protende a valle brevi creste di rocce rotte che dividono lingue glaciali crepacciate e piccole conche, sospese su un’alta fascia di ripide praterie alpine. Il più pronunciato di questi speroni, quello che scende dalla Punta Martello, spinge la regolare piramide rossastra della Cima Rossa a dominare la valle. Punta isolata e panoramica, è facilmente raggiunta da un itinerario un po’ ripido, ma senza reali difficoltà, se non nell’ultimo canalino di sfasciumi e ghiaie, recentemente attrezzato con una corda fissa. Vasto il giro d’orizzonte che si apre verso nord, dal Gran Zebrù alle Alpi Venoste. Sicuramente meritevole nella discesa, anche per la brevità dell’escursione, proseguire per il Rifugio Martello, sul filo delle morene e fra gli acquitrini e i laghetti delle brevi terrazze alla base delle vedrette che scendono dalle cime Venezia.

Dettagli gita

03/09/2011
Escursionistica
dal rifugio Genziana, alla testata della Val Martello
Rossella De Vecchi e Wilma Nogarole
EE (Escursionistica esperti)
ore 6.30; m 1350