CIMA OMBRETTA (m 3011), SASSO VERNALE (m 3054) E CIMA OMBRETTÒLA (m 2922)

Torna alle gite

Descrizione

È nota in Val di Fassa la triste storia di Conturina, bellissima giovane che viveva in un castello della Val di Contrin, ai piedi della Marmolada. Come nella favola di Cenerentola, la cattiva matrigna e le sorellastre invidiose cercavano ogni occasione per umiliarla. La costringevano a fingersi muta, stupida e perfino zoppa, ma principi e cavalieri che giungevano al castello non avevano occhi che per lei. La matrigna, furente, chiese ad una strega di trasformarla in una statua di pietra, ma era sempre Conturina la più bella e ammirata. Allora la matrigna ordinò che la statua fosse portata ed abbandonata sull’altissima rupe che domina il Passo Ombretta. Nessuno seppe più dove fosse finita la fanciulla, ma i pastori raccontavano d’aver udito qualche volta tra le rocce il mesto canto di Conturina confidare al vento la sua triste storia. La canzone è quasi tutta perduta, se ne salva una strofa che le ragazze di Fassa eran solite cantare al lavoro nei campi o alla fienagione. 

Al centro di un grandioso complesso roccioso, il Sasso Vernale e le Cime di Ombretta sono tra le più alte e importanti del massiccio della Marmolada. Facilmente raggiungibili su tracce di vecchi sentieri militari, offrono un colpo d’occhio impareggiabile sull’imponente e vasta parete meridionale della “Regina delle Dolomiti”, l’eterna prigione di Conturina.

 

Dettagli gita

2 giorni
21/08/2010 -> 22/08/2010
Escursionistica
da Alba di Canazei.
Sergio Longo e Natalino Renso.
EE (Escursionistica esperti)
1° giorno: ore 6,30; m 1500. 2° giorno: ore 6; m 1100.