CIMA DI TERENTO/EIDECHSSPITZE

Torna alle gite

Descrizione

I Monti di Fundres, perché considerati poco interessanti e di scarsa soddisfazione o forse solo perché posti a ridosso di vallate alpine ben altrimenti frequentate in ogni stagione, hanno conservato la suggestione e il fascino dei luoghi più appartati e segreti. Crinali e creste alte e frastagliate, fianchi ripidissimi ed erbosi, e laghi e laghetti in cui si specchiano solitari anfiteatri di rocce scabre e scure. Solo le cime principali sono raggiunte da tracce segnate, le altre sono ancora il regno indisturbato dei camosci. Poco è cambiato anche con l’apertura di qualche rifugio. Raramente si troverà affollamento all’accogliente Rifugio Lago di Pausa o sulle rive dell’omonimo laghetto. Delle cime che circondano la conca una delle poche a poter vantare una qualche frequentazione è senza dubbio Cima di Terento. Il suo profilo, caratterizzato dal lungo e regolare versante occidentale che scende sulla Valle di Fundres, la rende facilmente riconoscibile già arrivando, fin dalla conca di Bressanone. Estesissimo il panorama, sorprende soprattutto per le insolite e inaspettate vedute che apre sulle Dolomiti.

Dettagli gita

14/06/2014
Escursionistica
Lidio De Gaspari
EE (Escursionistica esperti)
ore 7,30 - m 1350