CIMA DELLE PECORE/KORTSCHER SCHAFBERG (m 3099)

Torna alle gite

Descrizione

Fin dai tempi più antichi il Giogo di Tasca/Taschljöchl, sull’aspra cresta rocciosa esattamente a sud di Maso Corto, ha rappresentato il passaggio più facile e diretto tra la valli Venosta e Senales. Fu via di transumanza per le greggi dirette ai pascoli di Vent, in Austria, e, neve permettendo, ultimo, lungo percorso che facevano i morti per essere sepolti nel cimitero di Covelano/Göflan, vicino a Silandro. Nel 1910 la Sezione di Heilbronn del Döav vi costruì un rifugio e negli anni successivi una bella mulattiera che saliva dalla Val Venosta. Di tutto questo rimangono pochi ruderi e un riparo d’emergenza. Requisito infatti dopo la grande guerra, venne assegnato alla Sezione di Verona del Cai, che lo acquisì con un onere non indifferente. Lo risistemò e riaprì nel 1926 come Rifugio Verona. Cinque anni dopo, nel 1931, andò distrutto in un incendio. La zona tornò ad essere una delle più solitarie e trascurate del Senales. Eppure è bella, ricca di meravigliosi laghetti e aperta su un vasto e interessante panorama. Potrebbe benissimo rappresentare la meta di una piacevole escursione. Un po’ più impegnativo, ma solo per dislivello e lunghezza del percorso, salire alla Cima delle Pecore, belvedere di prim’ordine sui ghiacciai del Senales e sul vicino gruppo delle cime di Saldura. È sicuramente il tremila più facile della valle.

Dettagli gita

04/10/2014
Escursionistica
ALBERTO PEROLO
EE (Escursionistica esperti)
ore 7.30 - dislivello 1.150 m