CIMA CAPI (m 918) E CIMA ROCCA (m 1088)

Torna alle gite

Descrizione

CIMA CAPI (m 918) E CIMA ROCCA (m 1088)

Cima Rocca, Cima Capi e le cime del gruppo della Rocchetta facevano parte delle difese austriache del settore fortificato di Riva del Garda. Ne rimangono notevoli tracce. Gli stessi itinerari che le percorrono sono in gran parte recuperi di vecchi sentieri e camminamenti di guerra. La quota modesta, lo splendido paesaggio e la costante esposizione al sole fanno di questi facili percorsi attrezzati l’approccio ideale al mondo delle ferrate.

Da Biacesa (m 404) per il Sentièr del Bèch e la Ferrata Fausto Susatti si raggiunge Cima Capi. Successivamente si prosegue l’itinerario in discesa verso il Bivacco Arcioni prendendo il Sentiero attrezzato Mario Foletti. Si prosegue poi verso Cima Rocca, in direzione di Bocca Pasumer, passando per le gallerie di guerra. Dopo esserci goduti la vista sul Lago di Garda da Cima Rocca procediamo nuovamente verso il Bivacco Arcioni passando da Malga Degiacomi e da qui si scende a Biscesa. Ferrate facili, adatte anche ad escursionisti un po’ meno esperti. Richiedono comunque attrezzatura completa. La sezione può metterne a disposizione un certo numero. Riservata ai Giovani dai 18 ai 35 anni.

 Iscrizioni dal sito  aperte due lunedì prima dell’escursione.

 

Dettagli gita

10/03/2024
Giovani Battistini
Monti del Garda – Valle del Ponale
  Luca Girardi e Luigi Alberto D'Andrea
500/700 m
EEA (Escursionistica attrezzata)
Poco impegnativa
5/6.30 ore
Mezzi propri