ANELLO DELLE CIME DI BRAGAROLO (m 2692)

Torna alle gite

Descrizione

Una modesta croce di legno, generalmente semisepolta dalla neve così come i resti delle trincee e delle fortificazioni della Grande Guerra, segna la più occidentale e la più alta delle Cime di Bragarolo, in prossimità del termine orientale della lunga catena del Lagorai. Impressionanti pareti rocciose precipitano a sud sulle sottostanti Buse di Malacarne. La vista è magnifica. Al di là della catena di Cima Bocche, tutte le Dolomiti fassane; le Pale di San Martino si elevano al di sopra del profilo dei due Colbricon; più lontane, a nordovest, le più alte cime del Sudtirolo. Affascinante il paesaggio, fatto di grandi silenzi, di solitudine, di luoghi remoti. Un paesaggio sempre più raro in Trentino, un paesaggio che forse ancora e solo il Lagorai ha saputo conservare. E poi … è uno spettacolare itinerario, che regala una delle più appassionanti e selvagge discese di tutta la catena. Richiede buona visibilità e nevi assestate, quando hanno già scaricato i versanti laterali di entrambi i canaloni, quello più aperto della Val Ceremana, che si percorre in salita, e soprattutto quello profondamente incassato della lunghissima Forra di Bragarolo, che si affronta in discesa.