ALTA VIA n. 1 DELLE DOLOMITI – 2^ parte – da Forcella Staulanza a località La Stanga

Torna alle gite

Descrizione

Le lunghe camminate di più giorni che attraversano i massicci delle Alpi seguendo percorsi più o meno impegnativi, ma tranquillamente accessibili ad ogni buon escursionista, non sono certo un’invenzione recente. Se ne sono sempre fatte, almeno da quando lo sviluppo di un’estesa rete di rifugi le ha rese più agevoli e comode. Si chiamavano semplicemente “escursioni da rifugio a rifugio”, come l’omonima collana di guide edite dal Cai intorno alla metà del secolo scorso. Poi, circa cinquant’anni fa, per promuovere il turismo alpino venne la proposta di realizzare un lungo itinerario che attraversasse le Dolomiti, dal Lago di Braies a Belluno, e la chiamarono senz’altro Alta Via n. 1. Ebbe subito un successo tale che nel giro di pochi anni, solo in area dolomitica, vennero individuati e segnati ben altri sette percorsi analoghi. Tutti molto belli, alcuni anche più originali, impegnativi e solitari. Ma, a giudizio unanime, la regina, la più conosciuta e frequentata delle alte vie dolomitiche rimane la prima, la n.1, non fosse che per l’imponenza e la grandiosità davvero unica dei massicci attraversati.

Dettagli gita

7 giorni
20/07/2014 -> 26/07/2014
Seniores
Carlo Grazian
EE (Escursionistica esperti)
ore 31 - m 2350