Al Balòt tacà via e all’Eremo dei Santi Benigno e Caro

Torna alle gite

Descrizione

Il luogo è decisamente singolare e suggestivo: un grosso masso rotondo, un “balòt”, è perfettamente incastrato a metà altezza tra le strette pareti della Valle del Torrente poco a monte di Sommavilla. Merita la breve deviazione all’inizio dell’escursione. Poi la camminata procede, su un’antica mulattiera lastricata, fino al bel poggio su cui sorge, tra faggi centenari, la chiesetta dei Santi Benigno e Caro.

Da Cassone di Malcesine (m 85) per il Capitello della Merla. Discesa passando per la Porta del Vescovo e Malga Fiabio

Dettagli gita

27/10/2019
Giovani Battistini
Monte Baldo – Lago di Garda
Marco Baciga
800 m
E (Escursionistica)
Poco impegnativa
5,30 ore
Mezzi propri